HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
DA 1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

ANNO 557 d.C.
( QUI riassunto dell'intero periodo ( guerra gotico-bizantina) dal 540 al 567 ) >

*** ULTIMA SACCA: L'ITALIA TORNA AD ESSERE TUTTA BIZANTINA


*** 
L' ULTIMA SACCA DI BARBARI - A Verona avevamo lasciato i 5000 Eruli. Questi avevano abbandonato l'esercito di NARSETE e sotto il comando di SINDUALDO avevano iniziato una guerra personale cercando di impossessarsi del territorio; è l' ultima sacca di resistenza ostrogota in Italia. Con loro in appoggio alcuni Franchi  guidati dall' unno REGNARI e alcuni Goti capitanati da GUDINO, uno degli ultimi comandanti sopravvissuti dell'esercito di Totila.
 Narsete li attacca a Consa, sconfigge Sindualdo, vince e uccide Regnari, fa prigioniero GUDINO e sottomette tutti i goti, eruli e franchi. Tutta l' Italia e ormai nelle mani dei Bizantini. 

La Campagna d'Italia iniziata nel 535 è finita anche nella sua terza fase. La prima vide vincitore il generale Belisario, poi destituito temendo Giustiniano la sua ambizione. La seconda - proprio per quel vuoto di potere che si venne a creare - fu invece favorevole ai goti con Totila che riuscì a riconquistare tutta l'Italia.
Questa terza fase, pur coronata dal successo bizantino con Narsete, sta avviandosi -come vedremo- su quella stessa strada che alla fine della prima rese inutili tutto l'impegno profuso da Belisario.
Infatti l'ingratitudine sta per arrivare anche per Narsete
 
Giustiniano nella sua ottica poteva ritenersi soddisfatto, mentre la popolazione italiana un po' meno.
La guerra greco-gotica in 22 anni ha disseminato la penisola di stragi e distruzioni immense, e come se non bastasse, con i bizantini è sbarcata anche una nuova peste, che gli italiani fino ad ora non conoscevano.
E' ricordata come la "peste giustiniana". In Italia diventò pandemica e  indubbiamente arrivò sulla penisola quando sbarcarono i bizantini nel 545 con Narsete. Questa era la prima famigerata peste Pasteurella pestis che sbarcava dall'Oriente in Europa. Un morbo  causata da un parassita dei ratti, probabilmente dovuta all'invasioni dei primi Avari nell'impero bizantino. E il ciclo della peste, quindi il suo ceppo originario fu scoperto nel 1894 proprio in Mongolia dal francese Yersin. Ne riparleremo ancora nel 563.

CONTINUA ANNO 558 >