HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
DA 1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

ANNO 269 d.C.

QUI  riassunto  PERIODO: 
DECIO- RIDDA DI IMPERATORI FINO A CLAUDIO  (dal 249 al 270)

* CLAUDIO IMPERATORE

Dopo le vicende di Milano con l'assassinio di Gallieno prima e Aureolo dopo, il  nuovo proclamato imperatore scende a Roma per farsi incoronare e ricevere i festeggiamenti in suo onore.
I GOTI, sempre meno disturbati, invece festeggiano in un altro modo si preparano a invadere nuovamente la Grecia, e questo significa che presto diventati anche loro dei marinai dotati di navi (ricordiamoci l'anno 256 quando nell'ultima spedizione catturarono, poi costruirono e  usarono 2000 navi) potrebbero insediarsi nella costa ionica e perfino adriatica.

CLAUDIO si precipita sul posto e con un piano ben congegnato, attacca con una legione a nord facendola arrivare via terra dalla Macedonia quindi via Tessalonicco, mentre con un'altra sempre via mare, entra da Atene; costeggia le Termopoli, arriva nel mare dell'Eubea e piomba in Tessaglia, attraccando nella spiaggia di Dion, dove davanti a lui svetta in alto il monte sacro, l'Olimpo, alle sue spalle la valle di Temple. La Grecia arcaica, la Grecia mitica, i simboli di un mondo che sta andando completamente in rovina e che all'ultimo momento sta passando - con l'aiuto di Claudio - il testimone a Roma,  che purtroppo fra breve non avrÓ una sorte migliore.

L'Imperatore ottiene con una sua strategia, un discreto successo scontrandosi e vincendo in Mesia, a Naisso, anche perchŔ questa scorreria di Goti questa volta Ŕ avvenuta per via terra, dal Bosforo. Claudio li ha quindi inseguiti, li ha dispersi, ha ristabilito l'ordine, e alla fine puo' far  ritorno a Roma a prendersi la sua dose di festeggiamenti e gli viene conferito il titolo di "GOTICO".
-------------------------------------

*** A ROMA viene eletto PAPA FELICE I, romano, che va a sostituire Dionisio eletto nel 259. Resta sul soglio fino al 274.
Probabilmente di origine romana, salý il soglio il 5 gennaio 269, durante l'impero di Aureliano.
Di questo pontefice non si conosce quasi nulla. Gli venne attribuita una lettera inviata a Massimo, vescovo di Alessandria per puntualizzare il dogma della Santissima TrinitÓ, contro l'eresia di Paolo Samosate condannato con il concilio di Antiochia e ripresa durante il concilio di Efeso del 431: "...Crediamo che nostro Signore Ges¨ Cristo nato da Maria sia il VERBO, Figlio eterno di Dio e, non uomo diverso da Dio elevato da Dio stesso a questo onore. Il Figlio di Dio non ha scelto un uomo per l'incarnazione, non vi sono due persone in Cristo. Il Verbo, Dio perfetto si Ŕ incarnato nel seno di Maria e si Ŕ fatto uomo".
Felice morý il 30 dicembre del 274 e fu sepolto, secondo San Cirillo, nello stesso cimitero da egli stesso voluto.

 

PROSEGUI NELL'ANNO 270 >