HOME PAGE
CRONOLOGIA

DA 20 MILIARDI
ALL' 1  A.C.
1 D.C. AL 2000
ANNO x  ANNO
PERIODI STORICI
E TEMATICI
PERSONAGGI
E PAESI

< vedi stesso periodo "RIASSUNTI STORIA D'ITALIA"

ANNO 1896
I Personaggi politici di questo periodo

 

STORIA IT. - L' avventura dell'Italia in Africa finisce miseramente con la carneficina di Adua. Si mette fine al primo tentativo di crearsi l'Italia una sua colonia come i grandi Stati Europei.
La disfatta in Africa solleva dimostrazioni contro la guerra e contro il Governo e questo, defilandosi da' in "pasto" alla folla e "sacrifica" CRISPI.

L'ERITREA era passata sotto il controllo dell'Italia, che nel 1886 si era insediata sulla costa, a Massaua; poi nel 1889 il trattato di Uccialli stipulato con l'imperatore d'Etiopia aveva riconosciuto all'Italia la sovranità sui territori che vennero definiti "possedimenti italiani sul mar Rosso", con il fiume Mareb come confine. 
Il nome Eritrea fu adottato il 1° gennaio 1890, allorchè i possedimenti furono trasformati in colonia italiana. 
Asmara, occupata dall'Italia nel 1889 divenne la capitale dell'Eritrea solo nel 1897.

Fu dunque il colonialismo italiano, a dare all'Eritrea una sua identità, almeno in epoca recente, sottraendola all'influenza preponderante dell'Etiopia, alla quale tuttavia, dopo la guerra italo-etiopica del 1935-36, (VEDI ANNO 1936)  l'Eritrea venne nuovamente collegata nel quadro dell'Africa Orientale Italiana, come provincia a sè caratterizzata da un livello più elevato di sviluppo economico e sociale. Ci fu infatti un particolare incremento con l'arrivo sul territorio di molti italiani, coloni, imprenditori, maestranze di piccole e grandi aziende, che daranno vita a numerose attività, di ogni genere. Molte le costruzioni realizzate nelle città di Asmara a Addis Abeba. Anche il padre di chi scrive fondò un'impresa di trasporti. Lavorò duramente quattro anni, poi nel 1940 gli requisirono tutti i camion, lo obbligarono a partecipare con questi a tutta la campagna d'Africa del 1940-41, fu fatto prigioniero dagli inglesi ad Al Alamein, tornò a casa nel 1946, con solo gli stracci addosso.
Con  la seconda guerra mondiale, dopo la sconfitta italiana e l'occupazione inglese, l'Eritrea seguì la sorte dell'Etiopia,  posta sotto l'amministrazione provvisoria della Gran Bretagna.

pagina da sviluppare
---------------------------------------------

*** Il 3 aprile 1896, Eugenio Camillo Costamagne ed Eliso Rivera uniscono le loro due imprese editoriali (Il Ciclista e La Tripletta) e fondano, a Milano, La Gazzetta dello Sport, il primo, vero, foglio sportivo italiano.

***
MICHELIN riprende in mano l'idea di quel veterinario (Dunlop) che aveva messo nella bicicletta del figlio un tubo di gomma gonfiato. Michelin  perfeziona  l'idea e mette per primo  anche nelle ruote delle prime  auto, i PNEUMATICI.

***
LORENZ "teorizza" l'atomo con "Gli elettroni". BECQUEREL per caso scopre nell'uranio la Radioattivita' (Nobel 1903).

***
DE COUBERTIN ripropone al mondo ormai ritornato ad essere   sportivo con il calcio, la boxe e la bicicletta, LE OLIMPIADI. La prima si svolge ad Atene.
Ma già alla prima edizione De Coubertin è indignato per le spese che le federazioni sportive delle Nazioni partecipanti hanno profuso, e gli elementi propagandistici politici che hanno fatto della manifestazione un palcoscenico, oltre naturalmente ai condizionamenti dei poteri forti di alcuni gruppi economici che hanno stravolto lo spirito agonistico dei partecipanti. Gli interessi in "gioco" sono molti maggiori   che non quelli agonistici. (Vedi in anche nel link   SPORT - tutte le Olimpiadi che si sono disputate fino ad oggi, e la storia delle olimpiadi )

CONTINUA ANNO 1897 >